italian version english version
Langheweb.com - Il portale delle Langhe e del Roero
LANGHE - ROERO - RICETTIVITÀ & INFORMAZIONI lunedž 17 dicembre
 

IL DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEL BARBARESCO DOCG
Decreto del Presidente della Repubblica del 3 ottobre 1980

La denominazione di origine controllata e garantita "Barbaresco" è riservata al vino rosso "Barbaresco" già riconosciuto a denominazione di origine controllata con con Dpr 23 aprile 1966, che risponde alle condizioni e ai requisiti stabiliti nel presente disciplinare di produzione.

Zona di produzione: la zona di origine delle uve atte a produrre il "Barbaresco", comprendente i territori già delimitati con decreto ministeriale 31 agosto 1933, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 12 ottobre 1933, n. 238, nonchè quelli per i quali ricorrono le condizioni di cui al secondo comma dell'articolo 1 del Dpr 12 luglio 1963, n. 930, include l'intero territorio dei comuni di Barbaresco, Neive, Treiso (già frazione di Barbaresco) e parte della frazione "San Rocco Seno d'Elvio" già facente parte del comune di Barbaresco e aggregata al comune di Alba con Dpr 17 aprile 1957, n. 482, ricadenti nella provincia di cuneo.

Vitigno: il "Barbaresco" deve essere ottenuto esclusivamente dalle uve del vitigno "Nebbiolo" delle sottovarietà "Michet", "Lampia" e "Rosé" prodotte nella zona di origine descritta.

Invecchiamento minimo per legge: il vino deve essere sottoposto a un periodo di invecchiamento di almeno due anni e conservato per almeno un anno di detto periodo in botti di rovere o di castagno.
Il "Barbaresco" sottoposto a un periodo di invecchiamento non inferiore a quattro anni può portare come specificazione aggiuntiva la dizione "riserva".
Il "Barbaresco" all'atto dell'immissione al consumo, deve rispondere alle seguenti caratteristiche:

Colore: rosso granato con riflessi arancione;

Odore: profumo caratteristico, etereo, gradevole, intenso;

Sapore: asciutto, pieno, robusto, austero ma vellutato, armonico;

Gradazione alcolica minima complessiva: 12,5%;

Acidità totale minima: 5 g/l;

Estratto secco minimo: 23 g/l;

Fonte: G.U. Repubblica Italiana n. 242 del 3 settembre 1981; artt. 1, 2, 3, 7, 8, 9.


Mondo del Vino:
Produttori OnLine: link diretto in cantina...
Barolo e Clima:

Annata 2006
Annata 2005
Annata 2004
Annata 2003
Annata 2002
Annata 2001
Annata 2000

Il Disciplinare:

Barolo DOCG
Barbaresco DOCG
Nebbiolo d'Alba DOC
Favorita DOC
"Langhe"

 

altri Vini:
La Favorita
Oltre il Vino

I formaggi tipici piemontesi

 

Piemonte, Langhe, Roero, Alba, hotel, albergo, hotel, agriturismo, agriturismi, b&b, bed & breakfart, barolo, serralunga, la morra, grinzane cavour, novello, monforte d'alba, roddi, verduno, diano d'alba, barbaresco, neive, treiso, cherasco, bra dop, murazzano, tartufo, nocciole, torrone, dolcetto, barbera, nebbiolo, roero arneis